I brevi di Noidiqua

I brevi di Noidiqua

di giacomo Bini

dicembre 2018

Grande festa alla Misericordia di Montale per l’inaugurazione di tre nuovi mezzi, un pulmino, un’autovettura e un fuoristrada.

Dopo la benedizione da parte del Proposto di Montale don Paolo Firindelli, hanno effettuato insieme il taglio del nastro il sindaco di Montale Ferdinando Betti, il presidente della Misericordia di Montale Massimiliano Pieroni e il rappresentante della Fondazione Caript Lorenzo Zogheri. La Fondazione ha dato un contributo determinante di oltre 20mila euro per l’acquisto del nuovo pulmino a nove posti attrezzato anche per il trasporto dei disabili. Sulla nuova autovettura la Misericordia ha voluto imprimere il logo del Comune di Montale per il contributo annuale che dall’amministrazione locale viene corrisposto per la Casa del Sorriso, un centro ricreativo-sociale dedicato agli anziani. Il fuoristrada, acquistato usato, servirà alla Protezione Civile, un servizio per il quale la Misericordia ha stipulato una convenzione col Comune insieme anche alla Croce d’Oro e alla Vab. All’inaugurazione erano presenti anche i rappresentanti delle altre associazioni. Il presidente Massimiliano Pieroni ha sottolineato la collaborazione col Comune e con la Croce d’Oro ed ha ricordato come la Misericordia stia accrescendo progressivamente i suoi servizi confermandosi la seconda tra le 35 Misericordie della provincia dopo soltanto la confraternita della città capoluogo.

E’ ripartita l’attività della Casa del Sorriso della Misericordia di Montale, un centro ricreativo per anziani che accoglie oltre 40 persone per tre pomeriggi alla settimana fornendo una preziosa opportunità di socializzazione e un sollievo alle famiglie.

è un’esperienza che non ha esempi simili nella realtà provinciale e anche regionale, perché non è una Rsa o un Diurno di tipo socio-sanitario ma nemmeno è paragonabile ad un circolo ricreativo. E’ uno spazio dove gli anziani possono stare insieme, giocare a tombola o a carte, fare merenda, chiacchierare e, a volte, vedere un film con l’assistenza di volontarie della Misericordia (una quarantina in tutto che si danno il turno) che organizzano le attività e rispondono ad ogni esigenza degli ospiti. Periodicamente vengono anche organizzati incontri con esperti di vari settori, in particolare Vigili Urbani o Carabinieri che danno istruzioni riguardanti la sicurezza o la prevenzione delle truffe. Il centro è aperto il lunedì, il mercoledì e il venerdì di ogni settimana dalle ore 15 alle ore 18. La Misericordia provvede con i suoi mezzi ad andare a prendere a casa gli anziani che ne facciano richiesta (e sono la maggioranza). Il servizio è totalmente gratuito, compreso il trasporto per i residenti a Montale. Le richieste di usufruire del servizio sono tante e non si limitano al territorio montalese ma vengono anche dai centri vicini. Nata da un’idea di Margherita Rossetti Comini, compianta dirigente della Misericordia, la Casa del Sorriso è uno dei fiori all’occhiello della Misericordia montalese. «è un tipo di realtà che non esiste da altre parti» dice il presidente della Misericordia Massimiliano Pieroni «e va sottolineata la sua assoluta gratuità, è l’impegno dei volontari a consentire questo servizio».

In memoria di Stefano Meoni, scomparso due mesi fa a Montale all’età di 54 anni, è nata spontaneamente un’iniziativa di solidarietà che ha portato alla raccolta di una somma di quasi tremila euro, donata alla Dynamo Camp.

La prima idea della raccolta è nata tra gli amici dei figli Niccolò e Rebecca ma ben presto ne è sorta una vera e propria mobilitazione a cui hanno partecipato la ditta Biagioli Filati, dove Stefano lavorava da tanti anni, i suoi compagni di lavoro, poi il servizio di riabilitazione dell’Asl Toscana Centro di Pistoia in tutte le sue sedi, i presidi ospedalieri e territoriali pistoiesi della stessa Asl, la società sportiva Antares di Montale, dai dirigenti ai giocatori della squadra di calcio, e le famiglie Meoni e Polini. La Dynamo Camp ha inviato un attesto di ringraziamento agli enti che hanno partecipato alla raccolta intendendo estendere la riconoscenza anche a tutti i singoli cittadini che hanno contribuito. Al ringraziamento si uniscono i familiari di Stefano per i quali questa iniziativa è un motivo di conforto in un momento di grande dolore.

Social Network

facebook

 
Help & FAQ

Se ti occorre aiuto consulta le "domande frequenti (FAQ)"
Frequently Asked Questions (FAQ) »

Contatti

Telefono: + 0573.700063
Fax: + 0573.718216
Email: redazione@noidiqua.it