Un Natale con Nicco!

Un Natale con Nicco!

di Massimo Cappelli

dicembre 2014

nicco-

La Lapponia sarà a Quarrata dal 6 dicembre al 7 gennaio con il Villaggio di Babbo Natale, fra folletti, fate, gnomi e con la fabbrica dei giocattoli nella quale “lavoreranno” tutti i bambini che lo desiderano, per costruire giocattoli e per combattere il cattivo (con il quale avranno la meglio) che ha distrutto in Lapponia, la casa di Babbo Natale e che cercherà di distruggere anche la sua nuova dimora di Quarrata. L’Associazione onlus Nicco Fans Club, con il patrocinio del Comune di Quarrata, ha allestito nel Polo Tecnologico un fantastico villaggio con la casa di Babbo Natale che ospiterà, oltre al vecchio barbuto vestito di rosso e i suoi personaggi di sempre, anche una “fabbrica”, dove tutti i bambini, inseriti dentro la storia insieme a Niccolò, ai folletti e agli gnomi, possono interagire assemblando giocattoli da destinare ai bimbi di tutto il mondo. 

«Il progetto», ci racconta l’ideatrice che ha espresso il desiderio di rimanere anonima, «è nato di conseguenza al fatto che a Nicco, prima della malattia, avevano già programmato un viaggio in Lapponia. Essendo oggi impossibilitato a spostarsi, abbiamo voluto far scendere Babbo Natale ad incontrare, non solo Nicco, ma migliaia di altri bambini. Abbiamo studiato una storia dedicata e un percorso» prosegue l’ideatrice «i bambini saranno vestiti da folletti e riceveranno tanto di diploma. Entreranno nel villaggio dove li accoglierà una fata che racconterà loro una brutta storia di un cattivo che ha distrutto la casa di Babbo natale in Lapponia e li renderà partecipi a costruire, qui a Quarrata, i giocattoli per tutti i bambini del mondo. In un’altra stanza ci sarà la fabbrica, dove i bambini assembleranno giocattoli già predisposti, fra i diversi balocchi spiccheranno “le Grulline”, bambole di pezza, un po’ retro’ appositamente studiate per l’evento. Poi, più avanti, prima di spedire la letterina e salire sulle ginocchia di Babbo Natale, i bambini dovranno combattere contro il cattivo con il quale avranno la meglio.» Il corpo volontario, composto da oltre sessanta persone, ha lavorato a casa propria e alla location, sia per l’allestimento scenico che per la realizzazione dei costumi (anche quelli per i bambini) compreso il pre-assemblaggio delle “Grulline”. Molte aziende hanno partecipato al progetto facendo donazione di stoffe o altro materiale impiegato per la creazione dei costumi e degli allestimenti, compresi 60 kg di Nutella per le merende dei piccoli. 

È superfluo dire che fino all’ultimo spicciolo che l’associazione Nicco Fans Club ricaverà, lo donerà al Meyer e al “Progetto Adolescenti” del noto Ospedale Pediatrico di Firenze, unico ospedale in Italia che avrà un reparto specifico per i giovani pazienti con fascia di età dai quattordici anni in su

Social Network

facebook

 
Help & FAQ

Se ti occorre aiuto consulta le "domande frequenti (FAQ)"
Frequently Asked Questions (FAQ) »

Contatti

Telefono: + 0573.700063
Fax: + 0573.718216
Email: redazione@noidiqua.it