Dottoressa Simona Novellini

Dottoressa Simona Novellini

di Serena Michelozzi

settembre 2017

La Dott.ssa Simona Novellini, veterinaria di professione, è da ben 20 anni che esercita la propria attività nell’ambulatorio veterinario di Quarrata, in collaborazione col Dott. Lorenzo Mannini (che si occupa in particolare della parte chirurgica); il tutto ha avuto inizio nel lontano ’96, e dopo tre anni l’ambulatorio si è poi “trasferito” in Via Corrado da Montemagno. Come si può leggere sul bigliettino da visita, l’ambulatorio, oltre alle mansioni di clinica ordinaria, si occupa anche di visite omeopatiche su appuntamento: l’omeopatia è un metodo curativo che si può applicare un po’ a tutti gli animali ed è una medicina che nasce nell’800, che si basa sull’utilizzo di sostanze e/o rimedi provenienti da tutti i campi (animale, vegetale, chimico, ecc). «Sotto il profilo applicativo, l’impiego della omeopatia, permette al clinico di valorizzare la sua accuratezza di indagine, sviluppando virtù davvero insospettabili. Nell’omeopatia ci si mette proprio in ascolto dell’animale. Sono comunque importanti un connubio e un’unione tra l’omeopatia e la medicina tradizionale» ci spiega Simona.

L’ambulatorio si occupa prevalentemente della cura di cani e di gatti, sia privati che randagi. Soprattutto per quanto riguarda i gatti randagi, in zona è capitato spesso di trovarne abbandonati a se stessi, mal nutriti ed ovviamente in condizioni di salute non proprio ottime. E’ così che l’ambulatorio veterinario, grazie anche all’aiuto di “gattari/e” (o più semplicemente, degli amanti dei gatti) della zona, è riuscito pian piano a sistemare un po’ la situazione, ad esempio rendendo le colonie feline randagie un po’ più salutari. 

Invece un progetto utile per la razza canina, potrebbe essere quello di ampliare l’area “sgambamento cani”, o di crearne delle altre sul nostro territorio. Rimanendo in tema dei nostri amici canini, il consiglio della Dott.ssa Novellini, è quello di essere consapevoli che occuparsi di un cane richiede un grande impegno: «Molte volte le persone scelgono di prendere un animale, in particolare il cane, e poi lo trascurano. Il gatto invece, a differenza del cane, è un animale più indipendente, che in certe situazioni, anche se addomesticato, riesce comunque a cavarsela da solo. Il consiglio di base è quindi quello di essere consapevoli che quando si sceglie di prendere un cane, quest’ultimo è per sempre e richiede una grande dedizione. In generale dobbiamo poi esser responsabili col proprio animale domestico, qualunque esso sia»

Essere responsabili col proprio animale domestico, significa anche nutrirlo correttamente, in modo sano ed equilibrato. Secondo la Dott.ssa Novellini, il cibo casalingo di solito può esser più genuino di un cibo commerciale. Fondamentale è “far muovere” i nostri animali e non abituarli ad una vita sedentaria e pigra, in quanto ad oggi «è più consueto imbattersi in un animale con problemi di obesità, piuttosto che di denutrizione» aggiunge Simona. Anche dal punto di vista dell’igiene e della pulizia dell’animale, è bene ascoltare i bisogni dello stesso: se all’animale piace essere spazzolato, significa che per lui è rilassante, altri invece non lo sopportano. Il cane stesso ad esempio, quando gode di perfetta salute, non ha bisogno di tantissimi bagni, a meno che non ci si trovi nei periodi più caldi. Ogni animale ha inoltre la propria sensibilità e farlo sentire libero è molto importante, in quanto «stargli troppo addosso» significherebbe probabilmente caricarlo dei vizi, delle paure e delle tensioni appartenenti al proprietario… è un po’ come se lo stesso animale fosse una persona. «Quando c’è un animale che guarisce c’è ovviamente una forte emozione di contentezza, di piacere e di soddisfazione. Però le emozioni si legano anche alla storia dell’animale, al percorso di miglioramento di un’eventuale patologia, e ci si appassiona nel vedere quanto amore e riconoscenza sono poi capaci di comunicarci» conclude la Dott.ssa Novellini.

Social Network

facebook

 
Help & FAQ

Se ti occorre aiuto consulta le "domande frequenti (FAQ)"
Frequently Asked Questions (FAQ) »

Contatti

Telefono: + 0573.700063
Fax: + 0573.718216
Email: redazione@noidiqua.it