I potenti decidono e i poveri muoiono

I potenti decidono e i poveri muoiono

di Massimo Cappelli

marzo 2022

«I potenti decidono e i poveri muoiono. Abituarsi alle guerra vuol dire essere tutti colpevoli, la guerra è una follia, se l’uomo non cancellerà la guerra dal mondo, sarà lei, che dal mondo, cancellerà l’uomo». 

Parole sante, è proprio il caso di dirlo! Questo ha detto papa Francesco all’Angelus di domenica 27 marzo, una delle tante volte che Francesco si è scagliato contro il conflitto in Ucraina

Come possiamo non essere d’accordo con il Papa? Come possiamo non capire che i ragazzi di vent’anni, mandati a morire da entrambe le nazioni per difendere gli interessi dei loro capi di Stato, il più delle volte non sanno nemmeno perché sono lì a combattere, e a morire. Più volte io ho detto e scritto, che chi si candida a guidare un Paese dovrebbe assumersi la responsabilità in maniera totale al punto che, se ci fossero delle divergenze fra nazioni fino a determinare un conflitto, dovrebbero rinchiudersi in una stanza i capi di Stato, magari con qualche generale e stratega di turno, e il conflitto dovrebbe consumarsi lì, soltanto lì, senza coinvolgere giovani, famiglie e madri che inevitabilmente piangeranno i loro figli e senza provocare distruzione. A piangere dovrebbero essere solo i parenti e la first lady del capo di Stato che ha avuto la peggio. Sicuramente molti mi prenderanno per scemo, ma onestamente non credo di essere più stupido di coloro che hanno deciso di dare origine a questo ennesimo conflitto. Siamo a fine marzo e spero con tutto il cuore che quando saremo nelle vostre case questa guerra assurda, che ormai dura da oltre un mese, sia finita.

Social Network

facebook

 
Help & FAQ

Se ti occorre aiuto consulta le "domande frequenti (FAQ)"
Frequently Asked Questions (FAQ) »

Contatti

Telefono: + 0573.700063
Fax: + 0573.718216
Email: redazione@noidiqua.it